(Tempo di lettura 2 minuti)

Oggi sono un po’ sfacciato: lo scopo principale di questo articolo è renderti partecipe di un traguardo che ho raggiunto il 15 marzo 2022…

I primi vent’anni della mia partita iva!

Magari per te non vorrà dire molto (per la serie “che me frega?”, e se è così c’hai pure ragione), ma sono certo di una cosa: sono certo che se come me sei un imprenditore (ricordo che, se non “tecnicamente”, tutti i titolari d’impresa lo sono!) saprai bene cosa significa portare avanti e per lungo tempo un’attività autonoma. E, conoscendo come me il sacrificio, la responsabilità e l’impegno necessari ad aprire e mantenere una partita iva, forse ti immedesimerai in me e non abbandonerai questo articolo.

Beh, lo spero tanto, perchè se noi piccoli e grandi imprenditori ci immedesimiamo reciprocamente abbiamo una possibilità straordinaria che è quella di creare o saldare la nostra unione: la condizione primaria per fare rete ed aiutarci e sconfiggere insieme i problemi e le avversità che ogni imprenditore, a maggior ragione in una nazione burocraticamente difficile come la nostra, deve ogni giorno affrontare!

Pertanto ciò che con questo post spudoratamente autocelebrativo ti chiedo, ovviamente se ne hai voglia, è che il tuo “ebbbravo Leo!” diventi un pretesto per iniziare a condividere con me, se non l’hai mai fatto, la tua vita da partita iva, quindi le tue gioie ed i tuoi dolori, i tuoi problemi e le tue vittorie.

Ed io farò lo stesso con te, è una promessa! Così anche tu potrai inviarmi un messaggio o taggarmi in un post quando sarai tu a festeggiare un lieto evento che riguarda il tuo lavoro!

Ordunque che continuono le danze… la festa continua!

Con la presenza immaginaria, sgradita ma necessaria di zia Iva, quella che ogni tre mesi si pappa il 22% della torta, e del terribile nonno Inps, l’unico anziano che non teme il diabete divorando buona parte dei miei risparmi (ma, si spera, per il mio bene), festeggio ancora questo giorno con un buon tiramisù (che è anche un invito per non stare mai giù).

E intanto sento di averli compiuti anch’io, 20 anni!

In realtà sono quasi 47, ma le energie non mancano, devo solo rimetterle in moto dopo 2 anni (ed è inutile ricordare perchè) molto statici.

Non a caso tra pochi giorni tornerò al Nord dopo un sacco di tempo per seguire dal vivo uno degli eventi di marketing più fighi in assoluto, il Seo&Love di Verona organizzato e presentato magistralmente da Salvatore Russo e Giulia Bezzi (simpatici figuri che ho avuto l’onore di conoscere sui social nell’ultimo decennio e persino di intervistare su Imprenditore Vero, puoi rivedere le nostre belle chiacchierate rispettivamente qui e qui).

E poi tornerò nella mia amata Milano per rivedere qualche vecchio amico, collaboratore e cliente e sbrigare qualche veloce commissione (ovviamente non mancheranno aggiornamenti social, stay tuned!). Un ritorno che ho rimandato un sacco di volte, ma non si può più stare dentro! Si deve tornare a vivere davvero, perchè l’online è sempre vita, ma comunque una versione parziale ed incompleta della vita.

Insomma… autorefenzialissimi auguri alla mia partita iva! Io glieli ho fatti il giorno stesso appena sveglio. E tu?


Leo Cascio

Leo Cascio

Sono brand builder, creator, consulente, formatore e divulgatore di web marketing. Autore del libro "Personal Branding sui Social" (link Amazon).
Che ne pensi del mio articolo? La tua comunicazione aziendale o personale ha bisogno di una mano? CONTATTAMI ORA! :)