Come saprai il fatturato di Cam.tv da qualche tempo non cresce più.

Niente di grave: si tratta di un problema momentaneo che verrà risolto grazie alla vendita dei nuovi pacchetti, servizi e corsi digitali. In questo modo “il social del sapere” riprenderà presto a carburare, ricominciando a spartire il famoso 51% del proprio fatturato ai founder.

Nel frattempo, probabilmente per compensare il suddetto “problema”, molti utenti di Cam.tv, in particolare gli stessi founder, si sono mossi verso attività e soluzioni di guadagno alternative ed un po’ “particolari”.

Forse mi chiederai…

“Quali sono queste attività alternative particolari?”

Lungi da me voler fare lo sceriffo del web né tanto meno di questa splendida piattaforma, però di fronte a certe cose che ho visto non riesco a girare la testa dall’altra parte e devo dire la mia.

Le citate “fonti di guadagno alternative” che ho riscontrato sono:

  1. Modi maldestri nonché anti-etici di usare la piattaforma Cam.tv.
  2. Collaborazioni con business esterni, pubblicizzati su Cam.tv, dalla dubbia etica e sostenibilità (ai limiti anche della legalità!).

 

(…)

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO


Leo Cascio

Leo Cascio

Consulente, formatore e divulgatore di web marketing, branding e personal branding, autore, co-autore e blogger, sono un siciliano innamorato di Milano, appassionato di inglese, marito e papà.