TRA I TUOI CONTATTI C'E' CHI APPREZZEREBBE QUESTO CONTENUTO? CONDIVIDILO!

No, non devo ancora smaltire i due bicchieri di marsala che abitualmente accompagnano la cassata siciliana, né è il solito titolo clickbait, scritto per spingerti ad aprire questo post salvo poi raccontarti tutta un’altra storia.

Ebbene sì. Penso davvero che l’annoso problema della povertà nel mondo potrebbe avere i giorni contati grazie alla piattaforma in cui sia io che te ci troviamo.

Non credo di essere esagerato nel ritenere che Cam.tv, questa social company su cui sono approdato neanche un mese fa e con cui ho avuto un autentico colpo di fulmine, possa rappresentare ad oggi un barlume di speranza per miliardi di persone nel mondo che possono già permettersi uno smartphone, ma che, paradossalmente, non una casa, un’alimentazione adeguata, acqua e beni di prima necessità.

Secondo uno studio del Mobile World Congress del 2017 nel mondo ci sono infatti ben 7,5 miliardi di sim, ovvero più sim che persone. Ed il numero di smartphone nel 2012 aveva già superato il miliardo di pezzi. Anche i paesi in via di sviluppo non sono immuni alla massiccia presenza di dispositivi connessi, infatti non è raro vedere molti giovani rifugiati in suolo italiano, sebbene magri e sciupati, maneggiare con sicurezza un device interconnesso portatosi dietro dal loro paese d’origine.

(…)

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO


TRA I TUOI CONTATTI C'E' CHI APPREZZEREBBE QUESTO CONTENUTO? CONDIVIDILO!
Articolo precedente

Come generare affiliati su Cam.tv? Crea una Strategia Marketing che funziona!

Articolo Successivo

Il mio Web Marketing Festival con la t-shirt di Cam.tv: il racconto dell'evento e l'opinione dei maggiori marketer italiani

Leo Cascio

Leo Cascio

Dal 2002 consulente e formatore di web marketing, branding e personal branding, Cam.tv Founder, autore e co-autore di libri sul marketing digitale, blogger, appassionato di inglese, marito e papà.